Bio
Il Quartetto Eos, vincitore del “Premio Farulli” della Critica Musicale “Franco Abbiati” 2018, è nato nel 2016 dall'incontro di quattro giovani musicisti (Elia Chiesa e Giacomo Del Papa violini, Alessandro Acqui viola, Silvia Ancarani violoncello) all'interno del Conservatorio S. Cecilia di Roma.
Il quartetto si fa seguire periodicamente dai Maestri Alfred Brendel, Isabel Charisius (Alban Berg Quartet), Corina Belcea (Belcea Quartet), Eckart Runge (Artemis Quartet), Patrick Juedt (ECMA), Lawrence Dutton (Emerson Quartet) e il Jerusalem Quartet.
Viene premiato in diverse competizioni internazionali e nazionali come l'"International Anton Rubinstein Competition" di Dusseldorf e il "Concorso Sergio Dragoni" di Milano nel 2019 e l'"Orpheus Competition" di Winterthur nel 2020.
Nonostante la recente formazione, oltre ad aver collaborato con Calogero Palermo, Gustavo Nuñez (primo clarinetto e primo fagotto della Royal Concertgebouw Orchestra) e il Jerusalem Quartet, si esibisce in tutta Europa presso la Sala Accademica del Conservatorio di S. Cecilia, l'Anfiteatro di "Cite de la Musique" di Parigi, il Teatro Ponchielli di Cremona, il Teatro Garibaldi di Caserta, e altri nell'ambito di prestigiosi festival.
Inoltre collabora periodicamente con importanti istituzioni musicali quali la "Società del Quartetto di Milano", la "Istituzione Universitaria dei Concerti" (IUC), la "Filarmonica Romana", la "Gioventù Musicale d'Italia", la "Philarmonie de Paris", l'“Associazione Mozart Italia sede di Terni” e altri.
A partire dal 2018 viene più volte invitato in veste di ospite a diverse trasmissioni radiofoniche in onda su Rai Radio3 e sul canale televisivo di Rai 5.
Dal 2017 il Quartetto Eos è stato selezionato per la parte lontana del progetto “Le Dimore del Quartetto” ed è stato ammesso al corso di perfezionamento alto per Quartetto d'Archi nella classe del Quartetto di Cremona presso l'Accademia Stauffer.